Intelligenza Artificiale in una mini auto a guida autonoma (un po’ giocattolo, un po’ vera)telecomandata e programmabile: al prezzo di 400 dollari. A voler sintetizzare a tutti i costi, sono questi gli aspetti principali con cui si presenterà al mercato, il prossimo anno (ma è già disponibile in preordine su Amazon ad un prezzo di lancio di 249 dollari), la AWS DeepRacer. Di che si tratta? Del mini veicolo annunciato da Amazon Web Services, la divisione che si occupa dei servizi cloud dell’eCommerce di Jeff Bezos. Ne ha parlato Andy Jassy, che di Amazon Web Services è il CEO che ha anche annunciato la DeepRacer League, un campionato dove le auto si sfideranno per scoprire quali algoritmi permetteranno a questi giocattoli di arrivare per primi al traguardo.Ecco qualche dettaglio in più.

Reinforcement learning

Il veicolo ha dimensioni pari ad 1/18 di quelle di un’automobile reale. Ha 4 ruote motrici, un processore Intel Atom, una fotocamera da 4 megapixel con risoluzione 1080p, con mappa del calore per individuare gli ostacoli, ovviamente ha una connessione WiFi ed è progettato per imparare a stare su strada nel modo giusto e ad evitare appunto gli ostacoli. In che modo? Grazie alreinforcement learning, una tecnica di sviluppo dell’intelligenza artificiale che prevede che l’auto impari a guidare meglio attraverso l’esperienza.

Come ti programmo l’automobile

Gli sviluppatori possono programmare i propri DeepRacers con i loro algoritmi,addestrando l’auto utilizzando Amazon SageMaker, l’intelligenza artificiale di Amazon. Possono testare la macchina su di un simulatore 3D e guidare virtualmente la propria auto per valutarne i progressi. Una volta che gli sviluppatori avranno perfezionato il loro algoritmo potranno caricarlo sull’auto giocattolo per testare il risultato su strada.

Fonte: ninjamarketing.it